18 Comments

  1. Cambiare il mondo? Jobs?

    Lavoro nel settore da tanti anni, e non ricordo una sola innovazione tecnologica a opera di Jobs (a parte forse lo sfortunatissimo progetto Next), che non è mai stato un innovatore ma un formidabile”lucidatore” di idee altrui, prese e ripulite fino a diventare luccicanti e attraenti. Non più determinante per le sorti del mondo, per dire, di un Yves Saint Laurent, ma assai meno originale.

    E in fondo la più grande invenzione di Steve Jobs è stato il fenomeno Steve Jobs: il più grande venditore del mondo, l’uomo capace di convincere milioni di persone di aver bisogno di prodotti di cui non avevano mai sentito la mancanza e che mille altri facevano già (e spesso meglio).

    Mi sta lascando veramente perplesso questa reazione estrema, “di pancia”, di gran parte degli internet-media: è morto un venditore di computer, e pare che sia morto Gandhi o Gesù Cristo. Mi aspetto quasi di vederlo risorgere fra 3 giorni…

    "Mi piace"

  2. @Galatea buona questa!

    Scherzi a parte, non fraintendermi, un “Ciao Steve” ce lo metto anch’io, innovatore o affabulatore è comunque un uomo che ci lascia.

    "Mi piace"

  3. Hacksaw, se tu sei “del settore” (ma poi quale?) dovresti sapere bene che chi fa “l’innovazione tecnologica” non solo non conta nulla, ma quasi sempre fallisce, mentre chi “cambia il mondo” è chi sa capire quale innovazione tecnologica può diventare il nuovo prodotto di cui non si può fare a meno, ed in che forma deve essere…
    Per questo Jobs ha cambiato il mondo e tu no…
    😉

    "Mi piace"

  4. La bella domanda a sapere se Jobs era un innovatore o un assemblatore di idee altrui meriterebbe qualcosa di più di uno scambio di battute simpatiche. Perché ne contiene un’altra più generale: che cosa oggi si deve considerare “nuovo” ( in tutti i campi ) ? Una scoperta di qualcosa di “nuovo” non è forse il frutto di una diversa lettura ( interpretazione ) di qualcosa che già esiste, e questo grazie ad un modo diverso di collegare tra loro elementi ( di qualsiasi natura )che fino a quel momento venivano letti entro determinati paradigmi che ne impedivano una diversa interpretazione ? E non è quindi probabile che Jobs abbia “innovato” grazie a questa capacità, portando fino in fondo ( come ha scritto )alcune intuizioni in cui ha tenacemente creduto ? Non serve paragonarlo a Cristo,per comprenderne il valore… anche perché per certo Jobs sappiamo che é esistito, mentre del personaggio storico Jesus non risulta si possano esibire prove concrete univoche della sua esistenza terrena ; e tuttavia al contrario le idee a lui attribuite hanno una documentabile origine collettiva in una società schiavista dell’antichità ed hanno camminato nei secoli. E fra queste idee ( come quella che troviamo raffigurata nel dogma ( =ideologia religiosa ) della Trinità, elaborata DOPO dai teologi della Chiesa cattolica ), vi è appunto quella che dice che se vuoi conoscere il significato e la “realtà” di un qualsiasi fatto ( documentato ) devi almeno conoscere le relazioni che esso ha con altri due fatti. Le relazioni a tre che ne risultano ti possono dare non “la verità”, ma UNA possibile verità. E la scoperta di altre possibili relazioni significative tra i tre fatti te ne possono far intuire altre. L’arte di pensare è tanto complessa quanto complesso è il mondo, in evoluzione, in cui siamo immersi. Spesso il peso delle idee acquisite può essere un formidabile ostacolo alla comprensione delle “nuove” relazioni tra i dati. In questa ottica Steve Jobs è stato un innovatore nella misura in cui ha creduto ad alcune idee nel campo della comunicazione ed ha voluto metterle in pratica. Per certo non l’ha fatto da solo. Ma questo non ne sminuisce il merito.

    "Mi piace"

  5. @hacksaw…vabbè, jobs un’ iconcina originale come profilo almeno avrebbe fatto la fatica di cercarsela in tutto questo tempo. tu, che sei del settore, potresti anche “sbatterti” un po’,no? perchè quella tua stella marina con il monociglio, dal “sorriso” che sembra trattenere una puzzetta, è davvero imbarazzante! per uno del settore, s’ intende.

    "Mi piace"

  6. OT:

    Esimio dottor blog, la aspettiamo con tutti gli onori là dove sa, così viene a dirci direttamente quel che pensa di noi anziché farlo altrove, oltre che spiare qui.

    "Mi piace"

  7. Ho l’impressione che l’eccesso di retorica sia inversamente proporzionale alla scarsezza dei contenuti. Ma non sono ” del settore”, quindi mi associo al generale cordoglio in attesa che qualcuno dei media perda un minutino a spiegarmi i cambiamenti epocali, a meno che non siano le condizioni di lavoro del laboratorio di maglieria di Barletta…
    (Sia chiaro: è una critica ai media, non a Steve Jobs. Non vorrei essere lapidato con Ipad e Iphone…)

    "Mi piace"

  8. Tanto bel sarcasmo che scavalco a pie’ pari e non una sola indicazione di una “innovazione” del buon Jobs. Non mi aspettavo di diverso comunque, i fatti son quelli.

    Rispondo brevemente alla riflessione interessante di ponterosso2010. Gli innovatori, tecnologicamente parlando, ci sono stati e personalmente ritengo si possano (abbastanza oggettivamente) definire come coloro senza il cui contributo oggi il panorama tecnologico sarebbe radicamente differente..
    Il mondo, sempre tecnologicamente parlando, sarebbe diverso senza le ricerche di Turing o Dijkstra, senza le innovazioni operative di Ritchie, senza le idee rivoluzionarie di Stallman o Redmond, senza la straordinaria “manodopera” di Torvalds, senza l’intuizione geniale di Tim Berners-Lee, e se ne potrebbero mettere in fila a decine.

    Duole dirlo in morte sua, ma senza di Jobs useremmo semplicemente tablet con più pulsanti, media player meno carini e computer un po’ più beige. Personalmente ecchissene.
    Poi se questo è il concetto di “mondo diverso” che uno ha, lodi pure il suo demiurgo e buon per lui.

    PS A me sta stella marina ottagonale m’è sempre stata simpatica e me la tengo. 🙂

    "Mi piace"

  9. Condivido le osservazioni di Hacksaw. A leggere i coccodrilli che circolano da ieri, pare che ci sia un gran bisogno di santoni, più che di innovatori.
    Inchino e baciamano alla padrona di casa.
    Ghino La Ganga

    "Mi piace"

  10. anche io sono d’accordo con Hacksaw … che come ben aggiunge dopo , un saluto lo si lascia volentieri ad una persona che trapassa, ma di li ad incensare o attribuire meriti un po troppo grandi ad un grandissimo esperto di marketing ce ne passa.

    Credo sia solo una reazione di chi , appassionato o “del settore” , vede gli sciami dei fanboy che davvero pensano di salutare un fu-messia.
    E’ … stonato.

    "Mi piace"

  11. oggi su sky24 (il tg di sky) c’ è stato un servizio su, pensate un po’, vanna marchi!
    quella che riusciva a fatturare milioni vendendo sale anti-malocchio e truffando vecchiette un po’ “ingenue”. oggi fa la barista vendendo panini a ben 10 euro, durante la libera uscita (credo sia obbligata a tornare in prigione per la notte, ma non sono troppo sicuro).
    hanno anche mostrato i suoi “favolosi” acquerelli. sì, perchè la prigione ha risvegliato il suo lato artistico.
    la strategia “vanna marchi” è, anche in questo caso, nuovamente vincente.

    ora, è indubbio che anche la vanna marchi sia, come jobs, una gran “venditrice”…. ma lei sarebbe stata capace di un “discorso” come quello che jobs fece a stanford? sicuramente no.
    ecco, è qui la differenza tra venditore e VENDITORE, anche senza l’ osannata innovazione.
    tra chi si merita “coccodrilli” ai limiti della santità, e chi invece forse solo su novella 2000.

    intanto la vanna marchi è ancora viva, mentre steve jobs invece è morto. a 56 anni.

    questo per dire che mi rispecchio più con l’ ironia di Galatea, che con l’ obiettività (un po’ “fredda”) della maggior parte di voi altri. non che questo possa interessare a qualcuno, certo.
    buona(fredda) serata a tutti.

    "Mi piace"

  12. che ci sia una grande esagerazione da parte dei media è evidente…
    ma sul fatto che Steve Jobs abbia fortemente innovato il settore dei computer e della comunicazione, anche se le innovazioni tecniche non le ha fatte lui di persona, non ci piove, e chi non lo ammette è molto probabilmente vittima di un pregiudizio… quasi sicuramente dovuto ad una posizione ideologicamente avversa alla Apple… e a molta ignoranza di quello che è realmente avvenuto…

    "Mi piace"

  13. per Mikecas:
    ” quasi sicuramente dovuto ad una posizione ideologicamente avversa alla Apple”.
    Questa me la segno: usare frasi maoiste non a difesa di un principio politico, ma dei prodotti di un’impresa privata, è semplicemente geniale. Hai ragione: siamo dei biechi controrivoluzionari. Stai bene; inchino e baciamano alla padrona di casa.
    Ghino La Ganga

    "Mi piace"

  14. Ghino La Ganga, le posizioni ideologiche hanno una estensione che va molto al di là della semplice politica, e nei tuoi post questo aspetto è estremamente evidente…
    Non dirmi che non ne sei consapevole, perchè non ci credo…
    😉

    "Mi piace"

  15. A proposito di innovatori e pilastri della tecnologia, il buon vecchio Dennis Ritchie che citavo qualche messaggio sopra se n’è andato proprio in questi giorni. Mi sento in colpa come se gliel’avessi tirata. 😦

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.