Era meglio ammazzarli da piccoli.

Il nuovo promettente leader della Destra americana si chiama Jonathan Krohn e ha dodici anni. Ha estasiato le platee conservatrici esponendo un semplice programma in quattro punti: difesa della Costituzione, difesa della vita, intervento dello Stato ridotto al minimo e responsabilità personale.

Ovviamente appoggerà anche la pena di morte. Soprattutto per chi gli frega gli ovetti Kinder.

9 Comments

  1. Il tuo è un titolo molto brutto. Se era una ragazzina dubito che l’avresti usato.
    Il ragazzino in questione avrà forse parlato di pena di morte, ma sicuramente di rispetto per la vita. Forse, da figlio, sa che cos’è un aborto…

    Mi piace

  2. Il titolo, nel caso ti fosse sfuggito, era una ironica citazione di una canzone spesso usata negli spettacoli di Paolo Rossi. Nel caso ti fosse sfuggito anche questo, si tratta infatti di un pezzo satirico. Avrei usato detto titolo anche se fosse stata una ragazzina, perché onestamente, in questo caso, la differenza di sesso è totalmente ininfluente. Mi sfugge del tutto la logica del resto del commento: “Da figlio sa che cos’è un aborto.” Immangino che “da figlio” ne possa avere la stessa esperienza che ne ha qualsiasi altro essere umano maschio, cioè per sentito dire, e qualsiasi altro essere umano femina che non abbia mai dciso di ricorrere all’aborto, e quindi anche in quel caso, per sentito dire. A meno che tu non voglia suggerire che il povero ragazzino abbia avuto esperienza diretta di un aborto “da figlio”, e quindi che sia una sorta di feto abortito…ma questa sarebbe ben più offensiva, come illazione nei suoi confronti, di qualsiasi mio titolo, e quindi immagino che una persona così sensibile come te non possa averla pensata.

    Mi piace

  3. io devo dire la stessa antipatica cosa del commentatore sopra, incomprendibile discorso sull’aborto a parte. ognuno fa ironia come vuole per carità, ma… il pubblico la recepisce come vuole e associare un bambino ad un ironico augurio di morte mi sembra… fastidioso, diciamo così. bada bene: anche facendo finta di non notare che gli auguri di morte arrivano casualmente sempre associati ad una posizione politica di destra conservatrice

    Mi piace

  4. Solo per dire che Paolo Rossi recupera una vecchia canzoncina. La ricordo da piccolo e anche lui doveva essere piccolo cioè giovane. Per il resto… credo di non aver sbagliato come ho parlato di “metafora e ironia”.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.