Chili di moralismo

pussycat-dolls1

Giulietta è in una di quelle serate in cui non le va bene niente. Mi ha invitato a cena perché Carlo farà tardi, e ha da lavorare, e a Giulia stare sola alla sera non piace; cioè non le piace stare sola mai, né di sera di mattina, per questo è andata a convivere con Carlo, che, da bravo fidanzato ansiogeno e iperprotettivo, non la lascia mai; salvo quando il suo capo gli fa presente che ha bisogno delle relazioni trimestrali di bilancio, e allora anche Carlo, per quanto obtorto collo, deve mettere via ansia e iperprotettività e lasciare sola la sua Giulia, se vuole continuare a pagare il mutuo del bell’appartamento in cui fanno i fidanzati ansiogeni, iperprotettivi e più sbaciucchiosi dei coniugi Hart di Cuore&Batticuore.

Ma a Giulia, anche se capisce il vil ragionamento contabile, l’abbandono seppur temporaneo e motivato non va giù. Sbuffa, brontola, sgranocchia imbronciata una carota mentre le affetta per l’insalata (Giulia in cucina giusto l’insalata sa preparare, e anche quella con una accorta supervisione da parte di qualcuno che controlli come afferra un coltello).

Quando ad un certo punto, dalla tv, fa capolino un video delle Pussycat Dolls, in cui la moracciona solista bonona si dimena fasciata in una guepierre che non lascia alla fantasia maschile nulla, perché è più chiara di una tavola anatomica, sbotta:
“Ecco, io queste non le reggo proprio! È una vergogna, dovrebbero vietarli dei video così sconci! Ma insomma! Sono fatti apposta solo per far perdere ai maschi decerebrati le bave!”

La guardo, trasognata.

Scusa, scusa…non eri tu quella che alla festa di laurea ha ballato sul cubo in discoteca in reggiseno e mutandine e ti sei pure scocciata perché non c’era il palo per fare la lap dance?”

Eccheccentra!”

Che si era trovata un bustino come quello Jean Paul Gautiere di Madonna?”

Uffa…”

E che, se non ricordo male – prima di conoscere Carlo, beninteso – una certa sera è saltata praticamente addosso a Ludovico, e me l’hai talmente sconvolto, povero caro, che, persino ad anni di distanza, ha paura a salire in ascensore solo con te?”

La Pussycat Doll moracciona e bonazza, dal video, fa l’occhiolino di conferma.

Uh quanto la fai lunga! Mi stupisce che non ti scandalizzi tu! Sei sempre stata una moralista, che se uno ti invita a ballare diventi rosso fuoco…possibile che tu non le trovi offensive? Scusa, non ti dà fastidio come si dimenano mezze nude?”

No. Casomai le invidio. Vorrei saperlo fare io, accidenti!”

Sono volgarissime!”

E vabbe’, Giule’, fanno colpo…”

Sono troppo esplicite!”

Ma magari riuscissi ad esserlo io, così…”

Sono immorali!”

Giulie’, nun te la pijà con loro, a me puoi dirlo…quanti chili hai scoperto di essere ingrassata, pesandoti stamattina?”

3 Comments

I commenti sono chiusi.