Cupido distratto

cupido morto

E poi con lui ti senti proprio bene.

Rilassata.

Scherzi, ridi.

Di gusto.

Lo conosci quel tanto che serve perché non ci siano stupidi equivoci, fraintendimenti. Perché non sia necessario prendere le misure alle parole onde evitare lo scatenarsi di musi lunghi e ripicche infantili.

È spiritoso. Senza essere fatuo.

È colto. Senza essere pedante.

Basta uno sguardo per capirsi al volo.

Alle volte, non serve neppure quello.

Basta il tono di voce e ci si capisce persino alla cieca, così.

E anche lui, con te, si sente bene.

Rilassato.

Scherza, ride.

Di gusto.

Per un attimo le sue mani, le sue belle mani affusolate che gira e rigira senza posa, sempre, trovano requie, la sua eterna, covante malinconia si placa.

Sorride, e le piccole rughe d’espressione, vicino agli occhi, svaniscono.

Sorridi, e le piccole rughe di scontento agli angoli della bocca svaniscono pure a te.

La sala, attorno, in quell’istante sembra sparire.

O chetarsi, come se trattenesse il respiro, mentre tu e lui vi guardate, per un lungo silenzioso momento.

Quel momento in cui, se Cupido scoccasse la freccia, farebbe secchi per sempre tutti e due.

Il guaio è che non accade.

Al solito, è un racconto di fantasia. Ma se becco dove s’imbosca quell’idiota di Cupido quando serve, lo spenno, giuro, eh! 😉

26 Comments

  1. Una sala nel Qualcheshire, a giudicare dal verbo “chetarsi”.

    E Cupido non è affatto distratto, imho, altro che guaio: tutta questa rilassatezza non promette in realtà nulla di buono.
    D’altra parte anche Eros – quello romano col birignao però – canticchia:
    “… ci vuole passione con te e un briciolo di pazzia… ci vuole passione con te non deve mancare mai… unica come sei, immensa quando vuoi, ecc. ecc.”.
    Che più bella cosa non c’è, eh. 😉

    Senza campanelli, violini o farfalline allo stomaco, perlomeno in divenire, il Cupido preferisce giustamente astenersi e/o svolazzare altrove.
    C’ha mica tutte ‘ste frecce da sprecare così… 😀

    "Mi piace"

  2. un pò adolescenziale come innamoramento, però ben scritto

    del resto le donne non amano un uomo, ma quel che somiglia al loro sogno

    bello l’amore, comunque, anche se per fortuna son tanti anni che non mi frega più

    "Mi piace"

  3. Troppo impeto, frap; non vede che va nel ludico?

    P.S.
    Galatea, sulla malinconia bisogna intendersi: se c’e, lo afferra, non lo fa più scappare; non potrebbe mai trasformarsi.

    "Mi piace"

  4. Bella la figura della eterna, covante malinconia degli uomini che poi si placa.
    Per non parlare delle rughe di espressione.
    Comunque ieri sera Cupido ha provato a tirarmi delle frecce, ma mi sa che questa volta, anche se volevo essere beccato, all’ultimo mi sono scansato.

    "Mi piace"

  5. Pure che è di fantasia
    rivedilo e fagli capì al tordo che gli vuoi bene!

    Semplicità, ma Chery…lascia sta er Cupido…
    datte da fa…o scegli uno più sveglio…

    "Mi piace"

  6. Leggendo il blog da tempo non credo più al Cupido “distratto”. Ormai è un assenteista cronico, un imboscato, un emigrato in Lapponia.
    Quindi penso che:
    1) La sfiga ci vede benissimo. Però anche le “bruttine stagionate” acchiappano e per complicate leggi statistiche questa epopea virginea è ormai poco credibile.
    2) Sogno di una notte. Non hai una vita sociale e i racconti di fantasia denunciano la mancanza di materia prima. Tranquilla, sei in buona compagnia…
    3) Siamo tutti boccaloni. Passi la giornata in una viziosa alcova, animata da muscolosi idraulici e prosperose cassiere. Una versione ampliata del lettone di Putin, ma più capiente e disponibile. E noi imbecilli che crediamo agli infelici spasimi. Ci stai prendendo per il sedere… ma confessiamo che in fondo ci piace. Sì, a noi piace il sedere!

    "Mi piace"

  7. @moltanoia
    “… I mistici sono, per dirla in breve e un po’ grossolanamente, quei pensatori che non sanno staccarsi dalle rappresentazioni, quindi non sono per nulla pensatori. Sono artisti segreti: poeti senza versi, pittori senza pennello, musicisti senza note. Ci sono fra loro spiriti nobili e altamente dotati, ma sono tutti, senza eccezione, degli uomini infelici. ”

    (Herman Hesse, Narciso e Boccadoro)

    "Mi piace"

  8. @->Diego: “del resto le donne non amano un uomo, ma quel che somiglia al loro sogno”. Scusa, credo che valga per tutti gli esseri umani, mica solo per le donne, eh. 😉
    @->Frap: Sarà perché io sono una terrificante razionalista, ma a me la passione che fa star male è sempre sembrata ingiustamente sopravvalutata.
    @->Goodidea:Ovviamente l’ipotesi giusta è la tre. Voi non lo saprete mai, da da anni ho un blog erotico segreto. 😀

    "Mi piace"

  9. Frap, mi sono limitato a dire che nei mistici c’è carnalità, c’è eros. Ognuno, poi, trasfigura l’una e l’altro in qualche modo.
    P.S.
    Si guardi l’estasi di S.Teresa di Bernini.

    Good, lei ha proprio ragione: nel sedere c’è l’origine dell’attrazione.

    "Mi piace"

  10. @Gala
    La passione che fa star male? Maddeché !?
    Qui si parla della passione che travolge, che lascia senza respiro, che libera.
    Ma avercene, scusa !!
    Derazionalizzati seduta stante che è meglio, te lo dice un irriducibile razionalista pentito. 🙂

    @moltanoia
    Abbia pazienza, ma non sono esattamente quel che si dice un devoto, ecco.

    @Goodidea
    Io sospetto da tempo che sia la smutandata sotto mentite spoglie. 😉

    "Mi piace"

  11. Vorrei tanto visitare il blog erotico di Galatea. Così almeno potrò dire: “Ho letto finalmente un blog erotico!”, perché quelli che si spacciano per tali sono solo pornografia.
    È un vero peccato, l’erotismo secondo me gode di una vasta platea. Non è facile scrivere un buon post, ma neppure difficilissimo. Descrivere genitali è troppo facile, bisogna però capire che dopo una certa età l’argomento diventa noioso e ripetitivo. L’erotismo non ha confini, un pene sì.
    Perché l’argomento latita? Forse l’autore teme di essere scambiato per una mammoletta? Il lettore medio è molto giovane? La cultura della donna italiana è imbevuta di maschilismo fino al midollo? O forse l’erotismo è ancora un tabù?
    Bho! 😦

    "Mi piace"

  12. @->Frap: Ho dato un’occhiata al blog della “smutandata” che hai linkato. No, non sono io. Onestamente il suo ultimo post non lo potrei proprio scrivere. Mica per pudore. E’ che a postare certe frasi mi verrebbe proprio da ridere.
    😀

    "Mi piace"

  13. @Gala
    Sul duplice “Mi già sono messa”, scommetto, ti sei sentita tutta pervasa da incontrollabile “ORRORE”.
    E sì che l’ha scritto col cuore (… vabbé, diciamo così).
    Ora questo sarebbe il blog award erotico 2009.
    L’anno scorso ha vinto quello di un nerd che si fingeva una bella di notte (io l’ho sgamato in due minuti).
    Pensa te come siamo messi.
    Insomma, se ti cimenti, hai anche buone possibilità di primeggiare: ma vuoi mettere la soddisfazione (morale, sia chiaro, neh)? 😉

    "Mi piace"

  14. Ho passato la serata con una che non smetteva di guardarmi le mani; le muovevo senza posa perchè ho le unghie e le pellicine tutte rosicchiate, che vergogna. Mi sento anche l’alito cattivo, e quelle rughe del cazzo attorno agli occhi, chè ieri sera ho bevuto troppo. Sicchè sparo anche un mucchio di boiate. Ci avevo fatto più di un pensiero ma mi sa che me la sono bruciata: a un certo punto ha iniziato a fissarmi senza respirare come se fossi un idiota. Roba da suicidarmi con una balestra. Terra, Terra, apriti.

    "Mi piace"

  15. Frap, io invece sono un devoto… della carne.
    Ho l’impressione, invece, che lei dica che la carne sia banale.
    A Galatea, poi, che mette in Cupido la malinconia, non so proprio cosa dire. Avendo tempo, e se lei fosse interessata, potrei farle la storia della parola.

    "Mi piace"

  16. @->L’amico di Galatea. Ruzino, sei un grande!!! 😀
    @->moltanoia: Veramente non ho messo in cupido la malinconia… quanto alla storia, quale? Quella dei soldati svizzeri che si ammalavano di tristezza?

    "Mi piace"

  17. In verità lei dice che in Cupido “la sua eterna, covante malinconia si placa”.
    L’uso (inappropriato) di questa parola mi ha colpito.
    Per la sua storia si potrebbe partire da Aristotele e arrivare a Starobinski, passando per molti altri.
    Buone cose.

    "Mi piace"

  18. @moltanoia
    La sua devozione per la carne, per un attimo, le è stata fatale.

    Non è l’amorino ad essere triste, ma il lui dalle mani lunghe (e che però non allunga) ad essere virtualmente in-cupido.
    Epperò la freccia, appunto, non scoccò.

    Sicché apparve d’improvviso un dotto grecomane in vena di una bella ripassata mitologica, ma lei, nel terrore di sentirsi sussurrare “sig. Train” durante il virtuale amplesso, ancorché vogliosa ed onorata, si defilò assai rapida e felina, non senza un certo rammarico però. 😉

    "Mi piace"

  19. Frap, mi è sempre fatale!!!

    p.s.
    Ho riletto. Ha ragione.
    La cosa non cambia, però.
    La malinconia, se c’è, non si placa (a meno che non si tratta di un falso malinconico, o di un uso banale della parola). Intendevo (solo) questo.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.