Trova le differenze

In Italia, quando un Ministro degli Esteri legge su un giornale la notizia che tre suoi concittadini sarebbero in stato di fermo in uno Stato estero perché forse coinvolti in un complotto, “prega” che ciò non sia vero.

In uno Stato civile, invece di pregare, alza il telefono e chiede spiegazioni ufficiali allo Stato che li ha arrestati.

Ecco, la differenza sta tutta qua.

50 Comments

  1. Lo “stato civile” Galatea, e’ intervenuto per salvare due minus habens, le due Simone, due cretine radical-chic, che se fosse stato per me sarebbero rimaste in Iraq.

    Lo “stato civile” ha sacrificato la vita di Nicola Calipari per salvare una “militante-giornalista antimperialista” finita nelle mani degli “antimperialisti”.

    Nel caso specifico, mi stupisco che nessuno a sinistra abbia sollevato obiezioni sul fatto che ancor oggi non sappiamo perche’ un gruppo di idioti americani dal grilletto facile abbia crivellato di colpi il funzionario di uno stato alleato.

    E nessuno di quegli idioti ha pagato.

    Su questo il governo Berlusconi e’ stato scandaloso e ha effettuato un vero e proprio insabbiamento “pro domo Georgino Bush”, ma naturalmente a sinistra nessuno ha sollevato la pur minima obiezione.

    In fondo chissenefrega: Calipari era un “servitore di abberlusconi”.

    E oggi e’ il turno di San Gino Strada.

    Chi deve fare un esame di coscienza cara Galatea, non e’ lo “stato civile”, che comunque e’ coerente ai propri principi e interviene sempre per difendere le vite degli italiani coinvolti in situazioni pericolose all’estero, qualunque sia il colore del governo in carica.

    No, cara Galatea, l’esame di coscienza se lo devono fare le ONG che scambiano le zone di guerra per “arene di politica militante”, le ONG che puntano il dito contro la Nato imperialista e i soldati italiani assaassini, e che tuttavia si fanno difendere da quelle truppe assassine e antimperialiste, in una esibizione di disgustosa ipocrisia.

    Le stesse persone che urlano ” Nato assassina” e che poi quando finiscono in una galera piena di scorpioni e stupratori di cammelli per colpa della loro “politica militante” da liceali in zone di guerra, si mettono a gridare : “Suoraaaa, suoraaa, aiutoooo, chiami Frattini e gli dica di tirarci fuori di qui…”

    Ci sono poi altri aspetti piuttosto singolari della vicenda di Emergency, che non e’ la prima volta che viene coinvolta in casini simili.

    Cose che non accadono per esempio a “Medici senza Frontiere”, una organizzazione seria che sa benissimo che la condizione essenziale per guadagnarsi il rispetto di tutte le parti coinvolte in un conflitto e poter operare realmente al servizio delle vittime di guerra, e’ quella di essere super partes, e non di fare il “medico militante”.

    Altrimenti prendi posizione per l’una o l’altra parte, e ti assumi le responsabilita’ del caso.

    Altrimenti non si puo’ sempre avere la botte piena e la moglie ubriaca e poi gridare al complotto – che non e’ affatto da escludere – o “aiutooo Frattini”, quando fino a qualche giorno prima si gridava “Frattini imperialista”.

    Emergency sta raccogliendo i frutti di una politica quantomeno incauta. Se di complotto si tratta, la politica decisamente parziale di Emergency in loco, non le ha reso un gran servigio e creato le condizioni perche’ cio’ avvenisse.

    Come dice un proverbio inglese: ” When you sup with the Devil, use a very long spoon”.

    “Quando mangi la zuppa con il Diavolo, usa un cucchiao molto lungo”.

    Ma questo e il resto, lo tengo e lo scrivo per me.

    PS Visto che inevitabilmente qualcuno sollevera’ l’argomento, ti informo “preventivamente” che il sottoscritto era contrario alle “guerre preventive” neocon di George Bush.

    "Mi piace"

  2. @Yossarian: Personalmente, ritengo che un Ministro degli Esteri, in virtù del ruolo istituzionale e di rappresentanza che svolge, dovrebbe avere almeno il buon senso, prima di venirsene fuori con dichiarazioni così ridicole, di informarsi su quanto è accaduto,e poi fare affermazioni molto caute in ogni caso.
    Personalmente ritengo che uno Stato serio abbia il dovere comunque di intervenire, quando dei suoi cittadini, come le Simone o la Sgrena, vengono rapite, perché, indipendentemente dal fatto che si condivida o meno il loro comportamento, sono comunque delle cittadine italiane, e quindi è dovere dello Stato Italiano difenderle ed adoperarsi per riportarle a casa sane e salve, siano esse cooperanti di “Sinistra” o corrispondenti del Manifesto o del Giornale, per dire.
    Personalmente, avessi avuto qualche autorità per farlo, sarei andata a Washington a prendere per le orecchie i Marines che hanno sparato addosso a Calipari e li avrei riportati a calci in culo in Italia, perché trovo abominevole che militari esteri – americani o meno – possano impunemente sparare addosso ad un ufficiale italiano che sta compiendo il suo dovere, e non si degnino neanche di venire a rispondere di questo davanti ad un Tribunale Italiano.
    Personalmente, se mi avvicini a quanti hanno chiamato Calipari “servo di Berlusconi”, mi incazzo e ti tolgo il saluto.
    Personalmente, poi, io faccio parte di quei milioni di persone che versano il 5xmille ad Emergency, e ne sono fiera. Per un motivo molto semplice: perché Gino Strada ed i suoi nei teatri di guerra ci vanno, e ci restano anche quando tutti quelli che han combinato i casini se ne sono andati, rischiando in proprio di finire sotto le bombe, e salvano delle vite umane, mentre io non avrei il coraggio di farlo. Siccome immagino che lì le situazioni siano un po’ più complicate di quanto noi pacifisti da salotto possiamo immaginare, e spesso ci si ritrovi a dover prendere contatti anche con personaggi ambigui, non mi stupisco più di tanto che possano anche trovarsi immischiati in qualche situazione poco chiara, magari anche in maniera involontaria, perché sono degli uomini, e gli uomini spesso fanno cose avventate ed possono anche lasciarsi andare a qualche cazzata. Ma finché faranno ciò che fanno, io li appoggerò perché trovo che il loro operato sia meritorio. Punto e basta.

    "Mi piace"

  3. @Francesca

    Un articolo di Giulietto Chiesa mi sembra il miglior viatico per comprendere la vicenda.

    L’articolo di un uomo che crede che l’11 settembre sia opera del Mossad e della Cia, mi sembra il modo migliore per interessarsi di politica estera….

    "Mi piace"

  4. Yossarian: P.S. Medici Senza Frontiere, per esempio, è stato assente per 5 anni dall’Afganisthan perché cinque suoi medici erano stati uccisi per rappresaglia. Questo per dire che venire coinvolti in quei paesi in situazioni poco chiare è molto facile, e forse prima di dire che Emergency è meglio o peggio di altre organizzazioni bisognerebbe essere un pochino più cauti. (fonte: http://www.medicisenzafrontiere.it/msfinforma/comunicati_stampa.asp?id=860)

    "Mi piace"

  5. @Galatea

    Trovami dove ti ho accusata di aver detto quelle cose su Calipari e avrai tutti i motivi di togliermi il saluto.

    Quel che ho scritto e’ li’ da vedere e si riferisce al silenzio sia di Berlusconi, sia della sinistra sulla vicenda Calipari.

    Tu non c’entri nulla. E’ li’ da vedere.

    Quindi ti cito:

    “Per un motivo molto semplice: perché Gino Strada ed i suoi nei teatri di guerra ci vanno, e ci restano anche quando tutti quelli che han combinato i casini se ne sono andati, rischiando in proprio di finire sotto le bombe, e salvano delle vite umane”

    Queste sono vagonate di retorica Galatea, io sono fiero di non versare una lira a Emergency e a San Gino Strada, ma di versarla a Medici Senza Frontiere.

    In zona di guerra se sei una ONG non fai politica Galatea.

    Il perche’ mi riservo di scriverlo per me, dal momento che non sono a casa mia e comunque non voglio certo rovinare lo spazio dedicato al processo di canonizzazione di San Gino Strada.

    "Mi piace"

  6. @Yossiarian: Essendo questo il mio blog, mi prendo la responsabilità per ciò che scrivo e penso io. Di ciò che pensano e dicono gli altri, compresi gli idioti che hanno chiamato Calipari servo o che hanno invocato “Cento, mille Nassirya”, vai a chiedere conto agli altri.
    Che Emergency nei teatri di guerra ci vada, e lì fornisca alle popolazioni locali assistenza medica è un dato di fatto, non retorica. Poi Gino Strada può starti sulle palle quanto vuoi, esattamente come a me sta sulle palle Madre Teresa di Calcutta. E ognuno il suo 5×1000 è libero di darlo a chi lo convince di più,senza però lasciar intendere che quelli che fanno scelte diverse sono necessariamente dei poveri fessi che credono agli elefanti rosa.

    "Mi piace"

  7. @Galatea

    “Questo per dire che venire coinvolti in quei paesi in situazioni poco chiare è molto facile”

    Quello fa parte dei rischi del mestiere Galatea, ed e’ proprio per questo che Emergency dovrebbe essere piu’ cauta.

    Nessuna ONG e’ esente da rischi in zona di guerra, ma se ti metti a fare politica militante, o ‘colori’ il tuo intervento con connotati politici, rendi tali rischi molto piu’ reali.

    Mi dispiace ma credo che tu sia caduta in contraddizione.

    E lo dimostra il comunicato stampa di Medici Senza Frontiere, che sta poco piu’ in basso nella stessa pagina web che tu mi hai cortesemente segnalato.

    http://www.medicisenzafrontiere.it/msfinforma/news.asp?id=2302

    Riporto dal testo:

    “Nelle aree di conflitto, MSF non lavora mai al fianco o in associazione di alcuna strategia militare. È proprio la nostra totale indipendenza e neutralità che rende possibile l’accesso alla popolazione che ha bisogno di cure mediche d’emergenza.
    Un’affermazione come quella della NATO fa aumentare i rischi per i nostri pazienti e i nostri operatori umanitari, dal momento che si suggerisce che le attività mediche vadano di pari passo con le strategie militari.”

    Questo e’ cio’ che una organizzazione di medici super partes dovrebbe sottolineare sul proprio operato, e non tranciare giudizi politici e “antimperialisti” .

    Lo cito nuovamente:

    “È proprio la nostra totale indipendenza e neutralità che rende possibile l’accesso alla popolazione che ha bisogno di cure mediche”

    Questa Galatea e’ la chiave della cooperazione umanitaria, e non i pastrocchi come quello del giornalista Daniel Mastrogiacomo, dove ancora una volta Emergency ha prestato il fianco a critiche.

    E ci ha rimesso la testa – letteralmente – un afgano.

    Medici Senza Frontiere evita accuratamente di prendere posizione perche’ sa che al di la’ della retorica, le parole da quelle parti sono pallottole.

    Ti consiglio caldamente di leggere tutti i comunicati stampa presenti sulla pagina web di Medici Senza Frontiere e di confrontarli con le dichiarazioni di Gino Strada o Emergency.

    Vedrai che c’e’ una certa differenza…

    "Mi piace"

  8. @Galatea

    “e lì fornisca alle popolazioni locali assistenza medica è un dato di fatto”.

    Cosa ci sia dietro al dato di fatto e’ una opinione che mi riservo di confutare per conto mio dal momento che non posso certo “dirottarti” il blog e mettermi a fare comizi.

    "Mi piace"

  9. “…cose che non accadono a Medici Senza Frontiere…”

    Sbagliato. Accadono e come, anche a MSF. Basta andare sul sito e te ne accorgi, Yossarian. Tutte le ONG serie che operano in territori di guerra subiscono le stesse “ingerenze”, diciamo così, da parte sia degli eserciti regolari che dei “ribelli”. Il motivo è presto detto: nessuno vuole testimoni. Prova a chiederti perché.

    Per me, che sostengo l’una e l’altra, fare classifiche tra Emergengy e MSF non è solo sbagliato. E’ molto stupido. Perché hanno dimostrato di operare con gli stessi principi e gli stessi obiettivi. E la tua sembra proprio un’avversione ideologica. Come quella di Frattini e della stampa di destra.

    "Mi piace"

  10. @Mosque

    “Perché hanno dimostrato di operare con gli stessi principi e gli stessi obiettivi.”

    Evidentemente, visto che il sito di Medici Senza Frontiere lo leggo spesso, abbiamo due modi diversi di interpretare la semantica.

    No problem. Sono un noto sostenitore di Berlusconi e delle guerre preventive, quindi non c’e’ da stuprirsi.

    Quanto all’avversione ideologica ti faccio notare che:

    A)Io non mi sono nemmeno permesso di ventilare la seppur minima ipotesi sulla colpevolezza dei membri di Emergency, mentre tu hai gia’ deciso che sono innocenti.

    B)Frattini sta difendendo i membri di Emergency dagli attacchi immotivati del Times che invece ha gia’ stabilito la loro colpevolezza, salvo rimangiarsi la parola nell’edizione di oggi.

    Anche La Russa ha difeso i membri di Emergency e ha preso posizione contro il Times.

    Ma a voi – e mi dispiace, ma anche a Galatea – tutto questo e’ passato inosservato.

    Sono io che nutro avversione ideologica?

    Frattini fino ad ora, sta facendo quello che deve fare un ministro degli esteri, quindi trovo le opinioni tue e di Galatea estremamente ingenerose e parziali.

    Quanto al ruolo delle ONG, i “testimoni scomodi” etc etc, ne trattero’ in altra sede.

    "Mi piace"

  11. se dire frasi del tipo “prego che nessun italiano sia colpevole, sarebbe una vergogna per l’italia” è una linea di difesa, mi auguro di non avere mai avvocati come frattini

    "Mi piace"

  12. Anche a me la scelta delle parole di Frattini pare alquanto infelice, ma ci attachiamo a questioni lessicali? Senza sapere ancora il “succo” della questione?

    Finchè non si sa a che livello erano coinvolti i tre, o se magari è stato un complotto (vista la situazione, tutto è possibile)….

    "Mi piace"

  13. Ah, parentesi: per Gino Strada secondo me vale la regola del Prof Cipolla “La probabilità che una certa persona sia stupida è indipendente da qualsiasi altra caratteristica della persona stessa”.
    Io personamente, comunque, ho di lui molta più stima e ammirazione che di qualsiasi intelligentone da poltrona.

    "Mi piace"

  14. “Frattini fino ad ora, sta facendo quello che deve fare un ministro degli esteri”

    Ma non diciamo corbellerie. Il comportamento di Frattini è vergognoso. Nel momento in cui dice quello che ha detto legittima le accuse di un criminale come il governatore di Helmand e mostra a livello internazionale che considera sacrificabili gli italiani coinvolti (che dovrebbero essere protetti a prescindere dalla loro colpevolezza – francamente improbabile – dal sistema giuridico non garantista di quel paese).

    In Afghanistan non vige lo stato di diritto. Non c’è un governo legittimato a livello nazionale. Il potere locale è in mano a signori della guerra che da un punto di vista ideologico e morale sono equivalenti dei talebani che combattono (con maggiore o minore convinzione).
    In questo contesto Emergency ha garantito, secondo quanto prescritto da qualsiasi codice deontologico medico, assistenza sanitaria a chiunque, anche combattenti ostili alle forze ISAF. Si può contestare l’imprudenza, la mancanza di diplomazia, ma non la concretezza del lavoro svolto.

    "Mi piace"

  15. @Yossarian: Mi sfugge sempre perché, persino quando si parla fra persone civili, si finisca con lo scannarsi accusandosi reciprocamente di aver detto o sostenuto cose che invece non si è assolutamente nemmeno mai pensato.

    1. Il mio post diceva semplicemente che la frase di Frattini è ridicola e secondo me imbarazzante. L’avrei trovata imbarazzante e ridicola anche se gli arrestati fossero stati inviati di Libero o del Giornale. Un Ministro degli Esteri non se ne esce con una corbelleria del genere “prego che non siano cooinvolti italiani” che implicitamente lascia intendere 1) che tu dia quasi per scontato che i tuoi cittadini siano in qualche modo coinvolti; 2) che tu non sai che pesci pigliare per difenderli; telefona, si informa e poi, semmai, dà la posizione ufficiale del Governo, che comunque è di pieno appoggio ai propri cittadini;
    2. Non mi è piaciuto il tono con cui mi hai accusato di “santificare” Gino Strada. Io sono laica e ho una certa allergia ai processi di beatificazione. Sostengo da tanti anni Emergency, ricevo un preciso resoconto di dove vanno i miei soldi e degli interventi che Emergency fa nei paesi in guerra, so che negli ospedali di Emergency vengono curati i combattenti di ogni fazione e le persone indigenti di qualsiasi etnia; ho avuto occasione di frequentare le persone che fanno parte di Emergency e ho conosciuto, anche se molto superficialmente ad una cena, sia Gino Strada che sua moglie Teresa, oggi purtroppo scomparsa. Mi sono sembrate due ottime persone, mi hanno ispirato fiducia e non le ho trovate per nulla fanatiche. Ciò mi basta ed avanza per decidere di dare il mio appoggio alla loro organizzazione, senza pensare necessariamente che siano “santi” o che abbiano sempre ragione. Laicamente, mi accontento che tentino di fare il possibile e che siano onesti. E su questo ci metterei la mano sul fuoco.
    Non metto in dubbio che Medici senza frontiere lo siano altrettanto, ma visto che quelli di Emergency li conosco di persona e gli altri no, preferisco Emergency.
    3. Sulla possiibilità che sia un “complotto” o che magari i tre fermati possano avere qualche responsabilità non posso esprimermi perché non ho elementi. Mi pare però che già le notizie rispetto a ieri siano state ridimensionate dal Governo Afgano, che ha detto che i tre sono stati interrogati pare solo come persone informate dei fatti, non tratti in arresto. Non conoscendo le persone coinvolte, è impossibile trarre conclusioni, perché Emergency è una organizzazione con molti aderenti, e poi ognuno è responsabile delle proprie azioni a livello personale. Quindi, scusa, ma non capisco perché tu debba desumere che ho già deciso che sono innocenti o colpevoli.
    Sono stata chiara, adesso, o devo mettere anche i sottotitoli?

    "Mi piace"

  16. @ Yossarian

    “Un articolo di Giulietto Chiesa mi sembra il miglior viatico per comprendere la vicenda.
    L’articolo di un uomo che crede che l’11 settembre sia opera del Mossad e della Cia, mi sembra il modo migliore per interessarsi di politica estera…”

    Non mi pare qui si stia discutendo sull’11 settembre e non so nemmeno se lei come me, abbia visto il film “Zero” nato anche dall’inchiesta giornalistica di Giulietto Chiesa sui fatti accaduti nel settembre 2001(glielo consiglio, l’ho trovato molto interessante) ma comunque non è questo il punto. Penso che l’articolo che ho postato sia inerente al tema trattato da Galatea e ho voluto condividerlo perché mi rispecchio nell’opinione di Chiesa, che potrà piacere o meno. Mi sembra un buon modo di interessarmi alla politica estera, non sono così presuntuosa da ritenerlo il migliore, è solo il mio modo. Mi dispiace per lei se non è d’accordo con me. Saluti

    "Mi piace"

  17. @Cachorro Quente

    Dove, dimmi dove Frattini legittima le accuse del criminale e bla bla bla.

    Non dirle tu corbellerie: io non sto “interpretando” le parole di Frattini come fai tu perche’ ti sta sul cazzo Frattini. Io mi attengo ai fatti e alle sue dichiarazioni, che sono anche quelle che riporta Repubblica.

    Tu ti attacchi ai cavilli, o a una scelta discutibile di parole, ma non ti passa nemmeno per la testa l’idea di stigmatizzare un giornale, “Il Times” che invece ha gia’ data per scintata la colpevolezza degli italiani. Anzi, ha pure detto che sono legati ad Al Qaeda.

    Frattini su questo e’ stato estremamente duro e ha assunto una posizione durissima contro il Times.

    Ora, caro il mio “cavaliere del giusto”, cosa e’ piu’ infamante e soprattutto contrario alle norme di uno stato di diritto? Un ministro che si augura che gli italiani non siano coinvolti, o un giornale che senza alcun straccio di prova ha gia’ bollato gli italiani come membri di Al Qaeda?

    Dimmelo, caro il mio “cavillatore”, stabilisci una priorita’e un ordine di gravita’ fra questi due fatti invece di indignarti sulle parole di Frattini.

    Invece di indignarti sull’aria fritta, quando qualcuno ha gia’ stabilito che i membri di Emergency sono colpevoli, senza nessuna prova.

    Infine ti cito:

    “Si può contestare l’imprudenza, la mancanza di diplomazia, ma non la concretezza del lavoro svolto.”

    Ancora una volta interpreti come cacchio pare a te.

    Applausoni. Io ho semplicemente detto che l’impegno politico di Emergency e’ estremamente discutibile, e NON il lavoro svolto.

    Quello che sto dicendo e’ che quel tipo di impegno politico rischia di vanificare il lavoro svolto e che San Gino Strada dovrebbe essere piu’ cauto.

    "Mi piace"

  18. @Galatea

    Galatea, io non sto scannando nessuno. Siamo tra adulti, e le discussioni animate, ma civili sono normali.

    Non mi sembra e non ho nessuna intenzione, ne’ mi permetterei mai di insultare i tuoi ospiti.

    Tuttavia mi sara’ concesso di usare le armi dialettiche a mia disposizione per difendermi, o no?

    Quanto alla frase di Frattini, torno a ripetere: invece di interpretare cavillosamente quel che ha detto Frattini, perche’ ne’ tu, ne’ i tuoi ospiti vi siete posti il quesito di quanto sia infamante l’articolo di un giornale che invece ha gia’ condannato gli italiani, e che forse in quel caso la posizione di Frattini e’ stata coerente con quella del suo ruolo?

    E’ la mia “l’avversione ideologica”?

    "Mi piace"

  19. @Yossarian: Allora, spiegami una cosa. Il Times scrive un articolo dicendo che sono stati arrestati dei volontari italiani dal Governo Afgano e che sono legati ad AlQaida e progettavano un attentato. IL nostro Ministro degli Esteri viene subito contattato dalla stampa nostrana e invece di dire l’unica cosa saggia: “Sto verificando, abbiate pazienza, adesso chiamo il Governo afgano e mi faccio dire come stanno le cose, finché non so esattamente di cosa siano accusati non posso rispondere, ma in ogni caso il Governo è solidale con Emergency che svolge da sempre un lavoro serio in loco e offriremo ai nostri connazionali tutto l’appoggio possibile per chiarire la faccenda, e se per caso il Times ha scritto corbellerie se la vedranno con noi!” (Che è quello che un qualsiasi Ministro degli Esteri degno di questo nome, di qualsiasi stato, farebbe!) se ne esce fuori con una frase: “Prego che gli Italiani non siano coinvolti!” che sa tanto di dire: “Dio santo, lo so che da quei comunisti di Emergency non ci si può aspettare che rogne e certamente si sono impelagati con AlQaida, speriamo che almeno non abbiano fatto troppo casino!”.
    Guarda che non sono solo io, che notoriamente pendo per Emergency, ad aver colto questa sfumatura sottointesa, ma anche amici di destra sono rimasti perplessi dalla infelice formulazione della frase. E per uno che è a capo della diplomazia del nostro paese, fare simili gaffe non è proprio il massimo.

    "Mi piace"

  20. @Yossarian: E, se permetti, io mi incazzo per Times, ma Times è un giornale che ha preso una sòla, se la cosa non è vera. Ma non lo pago io e non mi rappresenta. Frattini è il Ministro degli Esteri e mi rappresenta. Per cui se Times fa una figuraccia, sono cazzi suoi. Se Frattini fa una figuraccia, sono fatti miei.

    "Mi piace"

  21. A questo post di Galatea sono seguiti commenti numerosi, lunghi, appassionati e anche interessanti, ma che secondo me risultano – almeno in larghissima parte – fuori tema.

    Il punto è che un ministro degli esteri di uno stato serio non dovrebbe entrare nel merito del perché dei suoi concittadini siano stati arrestati in uno stato estero, ma piuttosto limitarsi a fornire ad essi – il più immediatamente e il più efficientemente possibile – i conforti, i servizi e le garanzie cui, proprio in quanto concittadini e non per altro, essi hanno diritto. Ciò indipendentemente dal grado di plausibilità delle imputazioni a loro carico perché, quandanche risultasse chiaramente trattarsi di spietati criminali, ciò non intaccherebbe minimamente il suddetti loro diritti.

    E questo “fare tacendo”, questo svolgere diligentemente, umilmente e competentemente il proprio ruolo risulta tanto più opportuno nell’immediatezza degli arresti, quando in genere sulla natura e sulla fondatezza delle accuse si sa troppo poco, per non dire nulla.

    La cosa mi ricorda il ministro Alfano, che invece che di procurare che alla macchina della giustizia non manchi mai personale, carta da fotocopie e penne, entra di continuo nel merito dell’attività istituzionale dei magistrati, costituzionalmente sancita come indipendente e insindacabile dall’esterno, e li angustia con continue ispezioni che in realtà, non potendo nei fatti andare più in là di tanto, hanno mera – anche se certamente non trascurabile – funzione intimidatoria.

    Sì, intimidatoria come a me sembra anche la “preghiera” di Frittini misti.

    "Mi piace"

  22. Dunque….sarò cattivo,sarò reazionario,sarò un imbecille ( ma si sapeva),sarò fuori giri ( spesso mi accade), sarò quel che sarò, ma mi ritrovo in alcune delle posizioni del primo intervento di Yossarian. Siamo andati a ripigliarci le due Simone – con quel rientro stile rimpatrio dal club med in caffettano – e pure la Sgrena, con tanto di fasciature provvisorie e compare urlante in pista; tanti anni fa,peraltro,la Boniver fece il diavolo a quattro per recuper attivisti in Nigeria, Senegal e non so più dove; Dini andò a recuperar perfino due spinellatori rinchiusi ( si fa per dire) in un isolotto con sbarre alle Maldive, ove la carcerazione preventiva consisteva nel lavarsi entro la barriera corallina, e nel tirar rigori a pallonate a una detenuta olandese improvvisata portiere,piazzata tra due palme. Vitto? Riso e pesce, assai dietetico.
    Come avrete capito, a colpirmi è l’assoluta indifferenza della Farnesina al cosa mai tutti i recuperati facesseo da quelle parti: non importa, è uguale. Sono gli stessi interessati,del resto, a chiarirlo: non vorrete mica far dei distinguo?
    Sicchè, già che ci sono, a Yossarian lo surclasso: liberi tutti, da quelli di Emergency a quelli di Avventure nel mondo;tanto, ormai, l’ostaggio non lo vuole più fare nessuno; basta vedere come s’incazzano se li pigliano,che pensavano che tra Riccione e lo Yemen, tra Varazze e l’Afghanistan, non ci fosse differenza alcuna.
    Sì,ho capito: vado dietro la lavagna.
    Ghino La Ganga

    "Mi piace"

  23. mi chiedo cosa si commenterebbe se la farnesina iniziasse a lasciar morire in prigioni del terzo mondo o negli scenari di guerra le persone catturate. Chiedo a Ghino: dobbiamo istituire un tribunale che decida se salvare o meno gli italiani prigionieri all’estero? Se sei stato catturato per tua incapacità una bella corda attorno al collo non te la toglie nessuno.
    Fortunatamente anche per la stupidità delle vacanze in Yemen non è prevista la pena di morte.

    Ad ogni modo direi che se anche l’opinione pubblica lascia morire giornalisti e attivisti indipendenti nei teatri di guerra perché sono stupidi a non farsi inglobare nell’esercito siamo al capolinea dell’occidente. Non venitemi a parlare di democrazia poi.

    "Mi piace"

  24. @ Yossarian.
    Scusa il ritardo.Il guaio delle parole scritte è…che rimangono lì. In una discussione solo verbale si fa presto a dire “questa cosa non l’ho mai detta”. Ma quando si scrive…
    Yossarian, vatti a rileggere quello che hai scritto di Emergency nel tuo primo post e poi vieni ancora a sostenere che “io mi guardo bene dal condannare a priori”. Hai detto senza mezzi termini che Gino Strada, per come si comporta, se la va cercando. Ma se la va cercando che, se qui l’unica cosa certa sono le smentite?
    Hai fatto un processo sommario e hai deciso che, anche se non sono colpevoli nel merito, comunque si comportano male. Indipendentemente dai fatti. E’ esattamente il senso di quanto dichiarato a caldo dai nostri ministri.
    LA Russa si è spinto anche oltre. Ha detto che Gino Strada farebbe bene a guardare chi ha dentro la sua organizzazione, come il Pci che doveva guardarsi dalle BR e il Msi dai Nar.
    Il tutto a caldo, raccogliendo spazzatura dovunque; salvo fare marcia indietro, per dimostrare quanto sono imparziali.
    Non farebbero prima a dire che lo vogliono fuori dalle palle e basta, senza cercare pretesti?
    Superior stabat lupus…

    P.s. MSF ha fatto un duro comunicato in cui ribadisce alla Nato che le ONG serie sono indipendenti e curano tutti. Tutti. E che non si sognano neanche di diventare il “braccio morbido” dell’intervento militare.
    Anche Emergency fa lo stesso. Io sono d’accordo. Penso che lo sia anche tu.

    "Mi piace"

  25. @Mosque

    Stai facendo una notevole figura da peracottaro.

    Nel mio primo post non c’e’ alcuna accusa a Emergency.

    Ho scritto chiaramente “comunque vada a finire la vicenda”…

    E’ li’ da vedere: trovami le accuse a Emergency.

    Lo ripeto, trovami le accuse ad Emergency.

    Nel secondo post, ho affermato che Gino Strada se le sta cercando e ho spiegato il perche’.

    Senza strumentalizzare o criticare il lavoro di Emergency. Ho separato accuratamente le due cose: e’ li’ da vedere.

    Ergo non mi importa nulla del comunicato di MSF, perche’ non ho messo minimamente in discussione l’imparzialita’ e la professionalita’ del lavoro di Emergency.

    Sarebbe ora di piantarla in Italia di fare i Repubblica o Il Giornale della situazione e di inventarsi quel che fa piu’ comodo al fine di canonizzare o demonizzare ideologicamente l’avversario.

    Quanto alla foto e la battuta, scusa eh, ritengo di poter fare le battute che voglio.

    Non ti piace? Sputaci sopra , no prob, ma non e’ che il monopolio delle battute in Italia spetti solo a chi si riconosce in una parte politica che per grazia ricevuta da non si sa chi, ha la liceita’ di dare delle pompinare alle ministre…per quanto tali ministre non piacciano neanche a me.

    "Mi piace"

  26. @Mosque

    E’ evidente che tu ti riferivi ai ‘commenti’ da Galatea e non ai post sul mio blog.

    Meglio ancora, perche’ non cambia di una virgola di quello che dico, e anzi corrobora la mia tesi.

    Nel primo commento a Galatea ho criticato la militanza politica di chi si trova a fare l’ONG in una zona di guerra.

    Trovami, ripeto trovami, dove ho criticato l’opera e il lavoro di Strada e dove invece ho sottolineato l’ipocrisia di chi favorisce per imprudenza o posizione politica il verificarsi di fatti che non dovrebbero coinvolgere una ONG.

    Trovami dove ho accusato i tre di essere colpevoli.

    L’unica cosa di cui ho accusato Emergency e’ quella di essere troppo politicizzata.

    Punto.

    Ripeto, scusa , ma stai facendo una notevole figura da peracottaro.

    "Mi piace"

  27. @Ghino: Be’, credo che sia compito di un Ministero degli Esteri dare la miglior assistenza possibile ai propri cittadini all’estero quando siano in difficoltà, in quanto sono suoi cittadini. Mi risulta che lo faccia qualsiasi Ministero degli Esteri di qualsiasi Stato del mondo, ivi compresi Americani ed Inglesi che vanno a recuperar per il mondo fior di loro concittadini coglioni. Poi, magari, una volta tornati in patria fan chiaramente capire che sono stati dei coglioni, ma quello è un’altra faccenda. Se un Ministero degli Esteri dovesse trattare esclusivamente i casi dei cittadini che “secondo lui” lo meritano, allora non dovrebbe neppure intervenire quando i missionari cattolici vengono rapiti nel mezzo della giungla et similia. E, valendo le medesime regole anche in patria, allora l’ambulanza non dovrebbe manco muoversi dall’ospedale per ricoverare l’idiota che si è spatasciato contro un platano viaggiando a 200 all’ora perché stava rispondendo al telefonino…se negassimo l’assistenza civile o medica a chi ci pare coglione, oppure gli togliessimo la cittadinanza mi sa che l’Italia sarebbe una naziona deserta. E, a seconda delle varie sfumature date alla definizione di “coglioneria”, probabilmente non saremmo più cittadini nè tu e nemmeno io io.

    "Mi piace"

  28. Beh, personalmente io l’avevo piantata lì, ma…bleah. Pere cotte. Mi facevano schifo quando me le dava mia madre da ragazzino, figuriamoci se mi metto a venderle. L’odore mi richiama subito alla mente il mal di pancia.

    Io non so se Yossarian è uno, doppio o semplicemente dissociato e quindi non si ricorda che cosa ha scritto poco prima. Allora glielo ricordo, nel presupposto che sia in grado di leggere (e soprattutto di capire) quello che lui stesso ha scritto: “Emergency sta raccogliendo i frutti di una politica quanto meno incauta”
    Poi, tutto stizzito, dice “non ho mai detto che sono colpevoli”.
    Insomma, se a uno che rompe un po’ le balle un poliziotto mette una bella bustina di droga in tasca, anche se è innocente se l’è meritata, no?
    La citazione sarebbe noiosa, visto che Yossarian non è nessuno, ma diventa interessante quando ci si accorge che questa è la posizione del governo. Anche la retromarcia di Frattini, sull’onda delle critiche che piovono dai giornali (particolarmente duro Venturini sul Corriere) rappresenta benissimo il modo di pensare (e di fare) della destra.Quindi Yossarian è, nel suo piccolo, (rectius: infinitesimo) emblematico.
    Amico, accetta un consiglio: se vuoi arrampicarti sugli specchi, munisciti di ventose potenti.

    P.s. Esilarante l’elogio che hai fatto a La Russa (te lo ricordi? Sei tu che l’hai scritto, sì? O era il tuo doppio?) che ha dichiarato che Emergency deve guardarsi al suo interno come il PCI con le BR. E secondo te questa sarebbe una “difesa” di Emergency?

    Dagli amici mi guardi Iddio…

    "Mi piace"

  29. Poi io non ho mai capito tutto questo odio per le due Simone. Cioè, facevano cooperazione in Iraq. Io da studente di medicina sono andato per un mese in un ospedale in Angola; là in genere si limitano ad ammazzarti a scopo di rapina, ma mettiamo che mi sequestravano per un riscatto la Farnesina mi doveva lasciare là a morire?
    E i turisti in yemen? E quelli che vanno a fumare canne in Thailandia e in Turchia? I ministeri degli esteri non servono a questo?

    “che ha dichiarato che Emergency deve guardarsi al suo interno come il PCI con le BR.”

    Mostrando, se ce ne fosse mai bisogno, la sua ignoranza crassa anche in storia italiana.

    "Mi piace"

  30. “Emergency sta raccogliendo i frutti di una politica quanto meno incauta”

    Che e’ esttamente quello che volevo dire.

    DI UNA POLITICA e NON RIPETO NON del LAVORO umanitario che svolge.

    Sono due cose molto diverse. Ed e’ li’ da vedere se tu non fossi accartocciato nella tua interpretazione solipsistica della realta’.

    Io sono felice di non essere un cazzo di nessuno e soprattutto di non appartenere come te alla schiera dei compagnucci dei processi sommari da “Buio a Mezzogiorno”, di non esser un cazzo di nessuno perche’ non sono uno sgherro che presenta “confessioni firmate” come fai tu, sulla base di verbali “firmati dal detenuto”.

    Sono felice di non essere un secondino che mi ha definito di destra perche’ ho argomentato contro la “linea ortodossa”.

    Sappi che la disistima e’ totalmente ricambiata Mosque.

    In maniera assoluta, ostile e incontrovertibile.

    Grazie a dio non sono nessuno, grazie a dio non ho un animo da carceriere e da tribunale del popolo come te.

    "Mi piace"

  31. @Mosque

    Least but not last: tutta questa enfasi sul “non contare un cazzo” e’ la cartina di tornasole di quanto tu sia veramente un piccolo borghese, ossessionato da status sociali o personali.

    Have fun with yourself.

    "Mi piace"

  32. per vegetarian:
    guarda che il mio commento era serio: nessun tribunale speciale;anzi,tutti liberi, tutti da recuperare e con pari dignità. Se poi quelli di Emergency ritengon poco dignitoso esser salvati in virtù dello stesso spirito, con il quale salverei uno di Avventure del Mondo attardatosi a Sa’na, son cazzi loro. Li salvo a forza:secondo me fan poca resistenza,peraltro.
    Stai bene.
    Ghino La Ganga

    Per Galatea:
    vale quanto contenuto nella risposta a Vegetarian: nessuna classifica di merito. Molto giusta la tua osservazione: si salva tanto l’imbecille schiantatosi ubriaco da solo, quanto la poveretta investita sulle strisce. Nessuna differenza: sicchè quelli di Emergency non mi vengano a dire d’aver più titolo per scalar posizioni: salvi loro come tutti gli altri, con i tempi necessari. Come per gli altri.
    E’ l’omologazione,tesori: il protestare per passare avanti in fila è da provinciali.
    Inchino e baciamano.
    Ghino La Ganga

    per Chacorro Quente:
    complimenti,sei una persona buona e ti dai da fare.
    Non difendere le due Simone, per favore, ed anzi marca la tua differenza: tu,prima di partire per l’Angola, avrai studiato perlomeno cosa era l’Unita di Holden Roberto.
    Senz’altro non sarai tornato in caffettano,abbronzato,nè avrai mai dato a intendere che l’esser sequestrato è una specie di gioco-aperitivo a bordo piscina.
    Stai bene.
    Ghino La Ganga

    "Mi piace"

  33. Per Chacorro Quente:
    Correggo: la FNLA di Holden Roberto.
    Scusami, passati i quaranta la memoria va a farsi friggere.
    Stai bene.
    Ghino La Ganga

    "Mi piace"

  34. @ Yossarian

    Mi spieghi cosa ci sia di illecito nel pensare e nel dire che Frattini è un testa di cazzo o un imperialista, e allo stesso tempo pretendere che, in quanto ministro, faccia il suo dovere nei nostri confronti? Cos’è, forse che Frattini, prima di intervenire, dovrebbe sempre (come in parte ha fatto stavolta) soffermarsi più o meno a lungo a distinguere i pacifisti e i protestatari da liceo dai rigadritto? Siamo o non siamo tutti cittadini di un paese civile? Possiamo o non possiamo fare ciascuno il nostro lavoro e insieme pensare quel che cazzo ci pare – compreso che la spedizione italiana in Afganistan sia o non sia un’infamia, comprese le contraddizioni col nostro agire – senza che questo comprometta i nostri diritti di cittadini? Cos’è, la merenda va distribuita solo ai bambini buoni?

    Quanto al tuo primo commento, confermo l’impressione che ha avuto Mosque, cioè che non si limita certo a criticare Emergency: la ricopre di veleno, un veleno per altro piuttosto abusato. Ma anche sputare veleno è un tuo pienissimo diritto, ci mancherebbe. Quello che non puoi sostenere è che le pretese colpe di Emergency implichino decadenza del diritto al trattamento in guanti di velluto che un ministro degli esteri deve istituzionalemente loro come a qualunque altro concittadino in difficoltà. Sempre e comunque.

    Non puoi perché, se è vero quel che ho appena detto, basta esprimere la minima critica a Emergency che non stia al merito stretto della vicenda (sulla quale non sa una minchia neanche La Russa, figurarsi noi) per suonare voce a sproposito e per apparire come chi voglia pregiudialmente negare diritti sacrosanti a qualcuno che – per ragioni personali o ideologiche – ha la mera colpa di starci sul cazzo: eh, sì, vabbè, ma Strada però …. Anche quando non lo si proponga esplicitamente.

    "Mi piace"

  35. Vabbè, questo è in piena crisi di nervi.

    “Buio a Mezzogiorno”, “confessioni firmate”…ma sei scemo?

    Ti avrei consigliato di andarti a leggere Gramellini su La Stampa di oggi, che toglie letteralmente la pelle a La Russa (do you remember La Russa? Quello che secondo te ha “difeso” Emergency? No? Non ti ricordi? Niente, non risponde), ma se stai in questo stato, finisce che prendi anche lui per uno “accartocciato” (ma da dove ti escono ‘ste frasi? Ma stai bene? Niente, non risponde).
    Magari te lo leggerai quando avrai riassorbito il tuo “doppio” isterico …
    Ah, un’altra cosa: ma quale “disistima assoluta” da ricambiare!?

    A me me fai solo ride…

    "Mi piace"

  36. @Mosque

    “A me me fai solo ride…”

    Ecco fatti due belle risate, magari davanti allo specchio.

    E comunque modera i termini, antimperialista da operetta, perche’ io non mi sono nemmeno permesso di utilizzare epiteti come “scemo”.

    Lo so che dal momento che sono fascista mi si puo’ dire tutto, ma datti una regolata per cortesia.

    @Top Ganz

    Mi dici perche’ mi devo beccare del lacche’ di Berlusconi solo perche’ ho detto che Frattini, a parte le scelte piu’ o meno infelici delle parole, mi pare che stia facendo quello che deve fare un ministro degli esteri?

    Cosa deve fare? Mandare la Folgore a liberarli?

    Ah gia’, la Folgore e’ fascista…chi allora, Agnoletto e qualche minus habens dei centri sociali?

    E nel caso di Emergency, e’ lecito dire che la sua posizione ideologica stride fortemente con la neutralita’ che dovrebbe caratterizzare una ONG senza nulla togliere al suo lavoro umanitario?

    Neutralita’ che non significa tacere, ma che nel caso di Emergency significa parlare a sproposito, e non su quello che accade in Afghanistan – sui cui fa benissimo a parlare – ma sulle vicende politiche italiane, per le quali Emergency nutre una passione un po’ troppo accesa.

    Il “veleno che ho gettato su Emergency” – orrorreeeee, getta veleno su Emergency – riguarda solo la sua posizione politica che non mi piace e che ritengo stia viziando il meritorio lavoro che svolge.

    Lo ripeto, il meritorio lavoro che svolge.

    Ci si puo’ discostare dall’ortodossia, per esprimere un parere critico sulla sua posizione politica – e non umanitaria – o bisogna accettare il Verbo di Repubblica?

    E cosa c’entrano i pacifisti, cosa c’entra una guerra alla quale sono contrario anch’io e che ho criticato tanto quanto l’Iraq,

    L’ho scritto anche nel primo commento.

    Cosa c’entra tutto questo?

    Ho emesso verdetti di colpevolezza? No.

    La Russa non sa un cazzo? Si’.

    La Russa ha difeso inizialmente Emergency contro il Times ( Il giornale di quell’incredibile alfiere della liberta’ di stampa di Murdoch…)?

    Si’.

    Ha poi detto una cazzata su Br etc etc ? Si’.

    Devo dire che la seconda dichiarazione su Br di La Russa e’ fondata? No, e’ una cazzata.

    La mia dichiarazione si riferiva alla prima dichiarazione di La Russa? Si’

    Eppure mi hai fatto diventare un bieco guerrafondaio amico di Berlusconi e La Russa e nemico dei pacifisti, per i quali, a dire il vero nutro scarsissima stima, che tuttavia non mi impedisce di sostenere le loro tesi quando sono fondate, come la guerra in Iraq.

    Dimmi un po’ tu chi e’ che non puo’ esprimere una critica senza venire incasellato come va tanto di moda dalla vostra parte politica oggi.

    "Mi piace"

  37. A mente fredda, risulta evidente che a Yossarian è venuto uno sturbo perché si è sentito definire “signor nessuno” e che vale “un infinitesimo”.
    Bene.
    Al solo scopo di preservargli il fegato (per il cervello temo non ci sia molto da fare) sono disposto a rivedergli il rating da:

    – “nessuno” a “uno qualunque”
    – “infinitesimo” a uhm, vediamo…”un sedicesimo”, crepi l’avarizia.

    Va bene così? Non ancora? Peccato.

    Del resto, qui siamo da Galatea, mica al mercato di Campo de’ Fiori.

    "Mi piace"

  38. @Mosque

    “A mente fredda, risulta evidente che a Yossarian è venuto uno sturbo perché si è sentito definire “signor nessuno” e che vale “un infinitesimo”.”

    Ma allora sei fissato con lo status sociale o personale.

    Dottore, Professore, Cavaliere, Ingegnere.

    Contento tu dell’essere piccolo borghese, contenti tutti.

    Io non sono nessuno e poco m’importa. Mi basta essere me stesso.

    "Mi piace"

  39. @Mosque e Yossarian: per favore, mi pare che la disputa fra voi due stia scadendo nell’insulto personale. Avete entrambi espresso le vostre posizioni, io le mie ad Yossarian le avevo già ribadite, e anche se non andiamo d’accordo su questo punto gli rinnovo la mia stima. Adesso la finiamo qui, per piacere.

    "Mi piace"

  40. @Yossarian
    @Mosque
    e p.c. @Galatea

    Personalmente, ho stima delle cose che in genere scrive Yossarian su questo e altri blog, anche se gli piace troppo la parte del bastian contrario ed è facile a partire per la tangente, a soffrire di sindrome da accerchiamento e ad affibbiare etichette e categorie (rivolgendosi a me parla di “vostra parte politica”: ????).

    Ho stima invece incrollabile di Mosque, che conosco personalmente da oltre quarant’anni (come passa il tempo! Monna Galatea era ancora di là dal nascere).

    In ogni caso consiglio entrambi, soprattutto a Yossarian (non me ne voglia troppo), di rileggersi il thread e di cercare di capire ciascuno le ragioni dell’altro, anche se non penso affatto che in questo caso siano equidistribuite.

    "Mi piace"

  41. @Galatea

    Si’, Galatea, stiamo e sto andando decisamente troppo in la’.

    Ci ho messo del mio e me ne scuso.

    Mea culpa e scusa ancora.

    @Mosque & Top Ganz

    Ragazzi – si fa per dire perche’ io ho 48 anni – Top Ganz ha probabilmente ragione e puo’ darsi che io tenda a fare il bastian contrario.

    Riconosco di provare un’avversione feroce e atavica per il tipo di sinistra rappresentata da Gino Strada, Giulietto Chiesa, centri sociali etc etc. Un tipo di sinistra che non sopportavo negli anni 70 e non sopporto ora.

    Su questo – a differenza del resto – temo di non poter indietreggiare di un millimetro.

    E gradirei ricordarvi che non voto a destra, ma mi ritengo quello che in UK si chiama Liberal o da noi socialdemocratico.

    Non i socialdemocratici di Gui e Tanassi…dio me ne scampi.

    Diciamo quelli svedesi…

    Forse e’ per questo che mi accendo quando mi si accosta a Silvio Berlusconi in maniera, permettetemi, improvvida.

    Puo’ anche darsi che fra pochi giorni io debba rimangiarmi tutto su Frattini e dirvi “Be’ avevate ragione e ho detto una pirlata”.

    Staremo a vedere.

    Quindi rileggero’ il thread – devo ammettere che nel mio primo intervento c’era indubbiamente troppo “fervore luterano” che giustamente poteva dar adito a interpretazioni ideologiche- e se e’ il caso caro Top Ganz saro’ piu’ che lieto di darti ragione.

    Staremo a vedere.

    Spero comunque che sia il governo italiano, sia Gino Strada, comprendano che con tre italiani operatori di una ONG accusati di far parte di Al Qaeda da un governo dove il meno corrotto e’ un trafficante di eroina, possano dimenticare per un attimo le risse della politica italiana e pensare alla giustizia.

    "Mi piace"

  42. >Be’, credo che sia compito di un Ministero degli >Esteri dare la miglior assistenza possibile ai propri
    >cittadini all’estero quando siano in difficoltà,

    Io chiederei ad Angelo Falcone (e ai tanti altri), ad es., cosa ne pensano… (sic!)
    Come italiani non abbiamo nemmeno il gratuito patrocinio all’estero, ma lo garantiamo agli stranieri in Italia, per dire.

    "Mi piace"

  43. @ Yossarian
    Il tuo ultimo commento fa oggettivamente onore al tuo modo di ragionare, anche nel caso (niente affatto da eslcudere) che tu non abbia alcun motivo di fare ammenda di alcunché. Lungi dal voler giudicare chiunque e per quel che poco che può contare, aggiungo anche che ora sottoscrivo anche le virgole di quel che scrivi.
    @ Frap1964
    Bè, io in effetti avevo scritto: “credo che sia compito …”, ma pi non è affatto detto che lo svolgimento assolva degnamente al compito istituzionale. E da noi, purtroppo, quasi mai.

    "Mi piace"

  44. Per me, incidente chiuso

    P.s. cavolo, sono socialista anch’io (mai craxiano). E mi inalbero se mi tacciano di essere comunista, cosa che non sono mai stato.

    Ad maiora

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.