Il modello veneto vincente per l’integrazione

I due ragazzini forse decenni, nel parchetto giochi sotto casa mia, stanno litigando furiosamente. Da quanto capisco, l’uno ha fregato all’altro la trappoletta elettronica con cui dovrebbero giocare tutti e due, e non la vuole restituire, e ora si cambiano pittoreschi insulti con quella crudeltà innocente che è propria dell’infanzia.

Damelo! Ti xé un mona!

Tasi, ti, insulso!”

Una simpatica lite fra bambini, uguale a quelle che abbiamo fatto tutti.

Quello che mi fa sorridere è che uno è cinese, e l’altro, ad occhio, del Senegal.

12 Comments

  1. OFF TOPIC:
    ti rispondo qui perchè su twitter non mi segui. il formaggio crucolo è buonissimo ^___^

    già che ci sono, mi complimento per il blog, sono una lettrice silente.

    saluti da verona

    "Mi piace"

  2. Il più significativo esempio di integrazione lo vidi anni fa,quando durante l’esperienza amministrativa mi si pararono innanzi due donne cinesi,madre e figlia; la madre,venditrice ambulante, non parlava una parola d’italiano, sicchè l’interprete era la figlia, dodicenne, che marcava la esse come neanche una di Rivazzurra di Rimini e mostrava disappunto per le modifiche all’occupazione di suolo pubblico intercalando degli “Os-cia” adorabili.
    Tempo fa vidi un documentario sull’integrazione in Toscana, c’era una ragazzina albanese che sparava dei “costì” e degli “ovvìa” fantastici, riferendosi ai genitori come “il mì babbo e la mì mamma”.
    Inchino e baciamano.
    Ghino La Ganga
    Ghino La Ganga

    "Mi piace"

  3. @hellsnymph: Non ho mai capito come si faccia ad usare twitter e leggere le repliche, in realtà. Sì, ho scoperto che è buonissimo il crucolo, ma il nome è veramente buffo. Grazie per le letture silenziose. Ciao.

    "Mi piace"

  4. @Ghino: A scuola ne ho visti a bizzeffe di ragazzini ghanesi, albanesi, rumeni, cinesi, cingalesi etc. che parlano con accento veneto o proprio in dialetto fra loro. Sono fortissimi. 🙂

    "Mi piace"

  5. il vero divertimento sarà quando uno diventerà consigliere comunale di maggioranza (Lega) e l’altro di minoranza (Pd) e litigheranno per le stesse facezie x cui si litiga oggi …

    è passato un po’ di tempo da quel 5 agosto del 1938, quando uscì il primo numero della rivista La difesa della razza, 150mila copie di tiratura, segretario di redazione giorgio almirante, fucilatore di partigiani (accertato giudizialmente), condannato nel 1947 x collaborazionismo coi nazisti, quindi sotto accusa x golpe borghese, strage di peteano (amnistia), terrorismo nero, licio gelli, ecc ecc

    ora c’è un premio, trasmesso dalla rai, a suo nome e con l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica

    irredimibile italia

    😦

    "Mi piace"

  6. Grazie della buona notizia. A dimostrazione che, per quante menti bacate possa accogliere la gestione di uno stato, le vie di fuga non mancheranno mai.

    "Mi piace"

  7. Spettacolo,alla faccia della razza quelli sono più veneti dei figli di emigranti veneti che conosco in Australia e che non parlano una parola di italiano!

    Ps posso linkarti?

    "Mi piace"

  8. Ciao, Galatea!
    Allora, c’è un ragazzo marocchino a rischio col permesso di soggiorno. è qui dal ’93, era piccolo. quando gli ho chiesto perchè avesse trascurato così tanto la cosa, mi ha risposto con accento romagnolo: insciomma, mi tocca star lì [n.d.r.: davanti alla questura] a fare la fila con tutti quei negri …

    "Mi piace"

  9. @Ruzino: mi ricorda molto la madre cinese che venne a scuola da noi per assicurarsi che la figlia non fosse messa in una sezione con troppi extracounitari, “Che sennò non impara niente!”. Ciao, caro: se non ci risentiamo, buone vacanze. 🙂

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.