Non lo fo per amor mio

Finalmente. Finalmente una parola definitiva, quella di Alemanno, per por fine a questa deriva dei valori che mina la Patria e il Mondo Occidentale. Finalmente qualcuno che ha il coraggio di dire pane al pane, e “sporcarsi le mani”: per salvare l’istituto in crisi della famiglia, dice Alemanno, la soluzione c’è, ed è semplice: bisogna aumentare le tasse ai single senza figli, e alle famiglie che di figli ne hanno pochi.

Ha ragione. E non se ne può più, di questi single che vogliono restare tali, e di queste coppie che si limitano a uno o due figli! Degli egoisti, sono, che non pensano altro che al loro tornaconto, ad accumulare soldi per gli svaghi: si sa che in Italia i single e le famiglie con pochi figli sono tutti miliardari. Torniamo ai sani valori di un tempo, al desco ornato d’occhi di bambini, alla tassa sul celibato di ducesca memoria!

Io pure, dopo aver sentito Alemanno, sono rimasta folgorata da questa visione così moderna, e soprattutto così calata nei problemi della nostra società. E basta far la single scapricciata, modello Sex and the City! Ora smetto subito con il blog e vado in cerca di un uomo di serie intenzioni, per farci assieme una nidiata di marmocchi in pochi anni, e poter costituire così una sana famiglia di una volta.

Voglio diventare una donna modello, sposa e madre integerrima di numerosa prole. E la sera, quando mio marito si mi si avvicinerà per richiedere il godimento dei giusti diritti coniugali, io, in una casta camicia da notte bianca di pizzi, lo accoglierò con uno sguardo pieno di pudore, sussurrando, rivolta al crocefisso che ornerà immancabilmente le pareti della camera: “Non lo fo per amor mio, ma per evitare le tasse”.

Riuscite ad immaginare nulla di più erotico?

16 Comments

  1. sempre più convinto che questa gente non abbia la minima idea di cosa sia la vita reale.
    30 anni io e la mia compagna, entrambi laureati e abilitati all’esercizio della professione, conviviamo, causa crisi e sistema che è quel che è a malapena in due riusciamo a racimolare uno stipendio in due, sempre in ansia di cosa succederà dopo la cessione del contratto, lavoro:10 ore al giorno, ammortizzatori sociali:zero, possibilità ferie-malattie-maternità:nessuna, senso di responsibilità di non mettere al mondo una creatura almeno per il momento:tanta … che centra se lo velessimo veramente lo faremmo lo stesso bla,bla,bla; voglia di chiedere soldi ai genitori per fare un matrimonio:nessuna … che c’entra se tu ti volessi sposare basta andare in comune con un testimone bla, bla, bla.
    Tassatemi perché non faccio figli! mi sembra la giusta soluzione del problema!
    peccato che ho il passaporto pronto … mi devo solo decidere ad usarlo veramente senza guardare i pianti dei miei e vedere vano ogni mio sforzo di riuscire a costruire qualcosa in questo sciagurato paese.

    "Mi piace"

  2. Immagino che le vedove ultrasettantenni senza figli al minimo della pensione sociale, al prossimo giro, voteranno Alemanno praticamente in massa.
    Idem le ragazze madri con figlio unico.

    Ma tutti geni ci si sceglie per farsi governare, eh?

    "Mi piace"

  3. basta con questa storia della famiglia: il soggetto giuridico unico dev’essere la persona, l’individuo.
    cominciassero a far pagare le tasse ai ricchi, piuttosto.

    "Mi piace"

  4. Le ricette per risolvere la crisi sono sempre le stesse per alcuni che non sono ancora usciti dal ventennio, mettiamo la famiglia con prole al primo posto.
    Non voglio dire che dovrebbero essere dimenticate, ma se l’obbiettivo è la crescita della famiglia molto più utile sarebbe combattere il precariato, così sì che le persone che vorrebbero ma non possono perché stentano si sentiranno sicuri di creare nuclei famigliari.
    senza contare il fatto che purtroppo per alcuni non è possibile procreare, cosa sarebbe? Distinzione biologica di pressione fiscale?

    Vergognoso.

    "Mi piace"

  5. “in una casta camicia da notte bianca di pizzi
    In camicia nera, altro che bianca, boia d’un mond leder!
    Giovinezza, giovinezza, ho il cervello in sti_ti_cheeee_zza …

    "Mi piace"

  6. Poco più di 40 anni, lasciata dal compagno per una hostess di 23, sterile, i 3/5 del mio reddito vanno nel pagare il mutuo e le spese condominiali.
    In questa dovizia di piaceri smodati e carnali, ovviamente devo pensare a sacrificarmi per gli stronzi che in un pianeta con oltre 7 miliardi di persone pensano bene di scodellare figli!
    Ma che si vasectomizzino!

    "Mi piace"

  7. intendo nulla di più erotico di far pagare i poveri single che, spesso, si limitano ad una “banale” convivenza non riconosciuta e tirano la cinghia.

    tiriamo, tiriamo…

    "Mi piace"

  8. mi hai fatto tornare un flash:il mio qusi ex marito(proprio in queste ore il mio avvocato è in tribunale per il divorzio)dopo sette anni di convivenza mi dice:perchè non ci sposiamo?così tu sei a carico e non abbiamo spese mediche!(romanticamente dichiarato mentre eravamo in coda in autostrada)l’anno dopo hanno cambiato la legge, le mie spese mediche superavano l’assegno familiare, e lui si lamentava che gli pesavo sullo stipendio!!mi ha lasciato dopo undici anni perchè voleva spendere in pace il suo stipendio, essendo io disoccupata sei mesi all’anno; ora faccio la fame ma le mie spese mediche sono praticamente nulle!!meglio tardi che mai!!!

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.