Non è mai troppo presto

Su La7, una signora immigrata si lamenta della condizione dei minori senza cittadinanza anche se nati nel nostro paese: “Se il permesso di soggiorno del padre viene revocato perché il padre perde il lavoro, il ragazzo, se anche ha appena compiuto diciotto anni, non ha la cittadinanza, e quindi è costretto a seguire il padre se questo vuole tornare al suo paese.”

L’onorevole Castelli, presente in studio, replica: “Se il ragazzo ha diciotto anni ed è nato in Italia, quando ne aveva dieci poteva già iniziare le pratiche per avere la cittadinanza.”

Già, invece di perdere tutto quel tempo a giocare con i Lego.

4 Comments

  1. sono contento che ne parli, cara Galatea, perchè a parte le cazzate che quell’imbecille ha sparato, era il tono veramente insopportabile, intimidatorio, sprezzante…
    beh, aspetto di sapere dai giornali che l’onorevole (onorevole???) Castelli è affetto dal peggiore dei cancri per godere come un riccio
    e per una volta ho apprezzato telese quando gli ha detto: “sa, la signora è marocchina, ma non è la nipote di Mubarack”

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.