Vacanze stanche

Ti accorgi che sei stanca, mortalmente stanca, quando arrivi a casa dopo l’ultima ora di scuola della giornata, passata a urlare e inseguire ameni dodicenni che si arrampicano fra poco anche sui muri, posi le chiavi della macchina sul tavolo, ti guardi allo specchio, e solo in quel momento realizzi che domani è il tuo giorno libero e poi ci sono le vacanze, fino al nove.

Ti rendi conto che sei stanca, ma veramente stanca, più stanca di quanto tu sia mai stata, quando nel cervello, subito dopo la folgorazione improvvisa che sei in ferie, ti si affaccia repentino il pensiero che, mannaggia, hai lasciato a scuola inavvertitamente i pacchi di compiti da correggere durante le vacanze di Natale.

Ti rendi conto che sei stanca, ma veramente tanto tanto stanca, quando, per la prima volta in vita tua, invece di sentirti in colpa e pensare «Magari passo a scuola a prenderli domani!», ti dici invece: «Chi se ne fotte!», ti togli il cappotto di dosso e vai di là.

8 Comments

  1. GRANDE GALA!
    Ho la stessa sensazione anche io, però dal punto di vista “studentesco”. Ah, e se io non faccio i compiti quelli s’incapperano. (Scusa, mi è uscita naturale 😆 )

    "Mi piace"

  2. Ti seguo “in silenzio” ma amo molto questo tuo blog!
    Ma questa volta volevo farti gli auguri di buone feste e dirti di goderti le vacanze: riposa ….per i compiti c’è tempo dopo le vacanze….
    🙂

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.