Dieci cose che impari quando sei Flavio Belisario e di mestiere salvi imperi

9 settembre 533, l’esercito di Flavio Belisario muove contro i Vandali alla conquista di Cartagine

Dieci cose che impari quando sei Belisario, e sei uno dei principali generali di Giustiniano

  1. Sposati sempre una donna che sa fare pubbliche relazioni, come Antonina. Ti riempirà di corna, è vero, ma come riesce lei a pararti le spalle quando perdi il favore di Giustiniano e ti vogliono fare fuori, nessuno mai, fidati.
  1. Per quanto tu possa essere buono e caro e fedele, con Giustiniano non si sa mai, perché Giustiniano è un uomo che per il potere farebbe tutto, e non capisce che possono esistere uomini che invece no.
Ritratto di Giustiniano, San Vitale, Ravenna

  1. Sei geniale sul campo di battaglia, ma sei un gregario nello spirito. La cosa buona è che te ne rendi conto, e da brava persona non vuoi travalicare i tuoi limiti. La cosa cattiva è che avresti fatto bene a travalicarli, qualche volta, Belisa’.
  1. I barbari non sono invincibili. Infatti tu li hai mazzolati tutti, ovunque nel Mediterraneo. Perché sei sgobbone e cauto, ma quando decidi di menare non ce n’è per nessuno.
  2. Andare d’accordo con Teodora è complicato, ma sempre meno che andare d’accordo con il marito. Quindi tienitela stretta.
  3. Gli eunuchi di corte non sono necessariamente infidi. Ma Narsete sì, fidati.
Ritratto di Narsete, San Vitale, Ravenna

  1. Sei troppo corretto per accettare il titolo di imperatore d’Occidente quando te lo offrono. Il che ti fa onore e fa di te l’ultimo dei grandi romani. Però, Belisario, i grandi romani t’avrebbero detto “Svejate!”, tesoro mio.
  2. Oltre alle pubbliche relazioni, lascia gestire anche le finanze ad Antonina. Ti renderà ricco (anche se sempre cornuto, vedi sopra).
  3. Quando c’è da sedare un rivolta al Circo ci sei solo tu. Perché sì, sei buono e caro, ma se ti dicono di massacrare 30mila persone non fai un piego. Sei un generale romano e gli ordini sono ordini. Con buona pace dell’amore Cristiano.
  4. Sai uscire di scena con tanto stile che manco Procopio ci dice che fine hai fatto. O aveva qualcosa da nascondere anche lui.

E se volete approfondire la storia della Costantinopoli del tempo e di Teodora e Giustiniano, vi ricordò che c’è sempre il mio Teodora la figlia del Circo, edizioni Sonzogno, in tutti gli store on Line e nelle librerie!

Patti chiari, amicizia lunga: voi potete scrivere quello che volete, io posso bloccare chi mi pare

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...